Notice: Undefined offset: 11 in /web/htdocs/www.masci-lazio.it/home/templates/blue-point/functions.php on line 36


"S
iamo uomini e donne provenienti da strade ed esperienze diverse, ma uniti dalla convinzione che lo scautismo è una strada di libertà per tutte le stagioni della vita e che la felicità è servire gli altri a partire dai più piccoli, deboli ed indifesi.
"

 dal Patto Comunitario del MASCI

Adesione del MASCI Lazio al Forum del Terzo settore del Lazio

Pubblicato: Mercoledì, 04 Luglio 2018
Si è tenuta a Roma lunedì 2 Giugno l’Assemblea del Forum del Terzo Settore del Lazio, ed in rappresentanza del MASCI Lazio, che ha chiesto di aderirne, era presente il Segretario Regionale Carlo Bertucci. Il MASCI Lazio è già presente nell’ambito del Forum con un proprio rappresentante, partecipando attivamente ai lavori.
Il Forum del Terzo Settore è una realtà che rappresenta a livello nazionale oltre 80 organizzazioni di secondo e terzo livello, con oltre 100.000 sedi territoriali, che operano nel volontariato, associazionismo, cooperazione sociale, finanza Etica, commercio equo e solidale del nostro Paese, nel Lazio riunisce circa 30 realtà associative presenti in regione.
L’assemblea ufficiale dei soci è stata preceduta da una serie di interventi sui tanti argomenti su cui è impegnato il Forum, ed è stata l’occasione per presentare il MASCI Lazio, di cui è stata accolta formalmente per acclamazione l’adesione al Forum. Il Segretario regionale ha descritto brevemente le nostre attività e particolare interesse hanno riscosso i campi per Amatrice, e a sorpresa alcuni dei presenti hanno espresso un interesse diretto nel voler partecipare ai campi. L’Assemblea è stata l’occasione per impostare un dibattito su cosa fare per raggiungere una maggiore solidarietà sociale, migliorare le politiche di welfare e la qualità della vita. Tante le testimonianze, tra le quali il toccante racconto di un viaggio iniziato dall'Egitto per toccare le coste di Lampedusa, passando per la Libia. Per trovare soluzioni migliori bisogna conoscere la realtà e noi cerchiamo di comprenderla ogni giorno. Le tante realtà di volontariato, associazionismo e cooperazione sociale a raccolta per nuove sfide e un confronto con tre assessori regionali Alessandra Troncarelli Politiche sociali, Claudio Di  Berardino Lavoro, Massimiliano Valeriani Urbanistica e politiche abitative.
Questo un breve sunto dei numerosi interventi (fonte Forum del Terzo Settore Lazio).
Roberto Cellini di Alleanza contro la povertà Lazio. Quali sono i numeri della povertà nazionale? Come sono cambiati negli ultimi anni? Tante sono le riflessioni dalle quali partire per cercare di trovare soluzioni concrete ai problemi che affliggono il nostro paese. "Importante un lavoro trasversale con gli assessori e istituzioni per agire su quei territori dove la povertà c’è ed è vissuta", conclude Cellini.
"Le ONG sono un elemento fondamentale per il mondo del Terzo Settore, è opportuno sempre di più lavorare insieme e con le periferie". A dirlo è Silvia Stilli, portavoce AOI, in rappresentanza delle Ong italiane. "Bisogna non usufruire dei progetti ma costruire dei veri programmi. E la Regione deve costruire insieme alle Ong che lavorano sul territorio. Fondamentale che il lavoro sia trasversale, il primo impegno viene da noi".
Maria Lorena Micheli Conferenza regionale del volontariato ricorda l'importanza di una legislazione regionale del volontariato, Renzo Razzano Centri di Servizio per il Volontariato richiama l'attenzione dei tanti presenti sullo status della riforma del Terzo Settore e l'incertezza sulle intenzioni del nuovo governo, mentre Alessandro Bachi Uisp ricorda i casi di cattiva gestione dei beni pubblici affinché non si ripetano: quello che dà dignità ad un lavoratore è essere parte di un progetto, importante che ci sia il sostegno della pubblica amministrazione.
Eugenio De Crescenzo, del Coordinamento delle periferie: "La nostra iniziativa nasce a Corviale per supplire all'incertezza delle autorità pubbliche che hanno reso insicuro il territorio. Per questo associazioni hanno iniziato un dialogo complicato con le autorità municipali che hanno portato a sviluppare idee per la rigenerazione urbana. Non parliamo di urbanistica o costruzioni, ma di rigenerazione delle relazioni umani e sociali. Circa 20 milioni di italiani vivono in periferie, dove servizi e opportunità sono nell'ombra. Siamo qui per promuovere un dialogo fra associazioni e autorità, ma anche fra le autorità stesse perché dialoghino per promuovere la coesione sociale generale".
L'assessore Alessandra Troncarelli parla dell'importanza della concertazione tra le istruzioni e gli enti del terzo settore affermando che gli amministratori pubblici devono ascoltare bene i bisogni del territorio prima di parlare. Invita quindi il Forum del Terzo Settore Lazio a cercare maggiori opportunità di incontro periodici per discutere di proposte e identificare le priorità e consultare il Forum per discutere quelle proposte di legge che riguardano il terzo settore.
Dario Coppi, Vicepresidente Aicem e membro del coordinamento regionale del Forum Terzo Settore Lazio, è intervenuto nel corso dell’assemblea parlando del ruolo dei giovani nel terzo settore. "I giovani sono solo una minoranza della popolazione e sia gli indici di istruzione che di lavoro presentano gravi criticità per il loro futuro. Per questo è importante il lavoro degli ETs perché offre spazi di partecipazione sicura per loro per fare esperienze significative. Bisogna cambiare narrativa del terzo settore, e utilizzare strumenti educativi per favorire l'inclusione dei giovani."
Visite: 34