TESTIMONI DI SCAUTISMO.

Pubblicato: Lunedì, 18 Marzo 2019
La settimana che si chiude ci ha narrato la storia di tre scout che hanno dedicato la loro vita a rappresentare i valori dello scautismo.
La prima è Elio Caruso, tornato alla casa del Padre giusto un anno fa. Elio è stato molti anni fa tra i fondatori del mio gruppo scout a Napoli, poi è stato tra i fondatori di BP Park. Insomma .....aveva l'anima di fondatore. Soprattutto l'idea di BP Pak sembrava eccessivamente avventurosa, richiedeva investimenti, lavoro volontario. Ma Elio con determinazione e impegno personale insieme ad altri è riuscito a coronare un sogno, quello di regalare agli scout un luogo per grandi eventi, soprattutto internazionali, per realizzare l'intuizione di Baden Powell di unire in un unico luogo scout di diverse religioni e provenienze. Il MASCI Lazio con un contributo economico e con l'impegno particolare di Franco Nerbi e Bruno D'Attilia cui speriamo si aggiungano altri ha cercato e cercherà di mantenere viva questa impresa.
Domenica 17 marzo circa seimila scout a Casal di Principe, hanno marciato lungo la cittadina per ricordare i 25 anni dall'uccisione di don Peppe Diana, assistente scout, da parte delle camorra. C'era anche una buona rappresentanza del MASCI e la giornata ha onorato il ricordo di un giovane sacerdote scout (era anche capo) ucciso a 36 anni solo perché cercava di testimoniare la sua promessa scout nel suo servizio di parroco in una zona ad alta intensità criminale.
Questa settimana è scomparsa in Africa in un disastro aereo in Etiopia Virgina Chimenti, giovane capo di 26 anni in un gruppo di Roma. Virginia lavorava in una organizzazione internazionale che si  occupa di povertà nel terzo mondo e quindi era riuscita a realizzare nella sua professione la sua vocazione umanitaria sviluppata nel cammino scout.
Queste esperienze, queste vite vissute e ora spezzate, devono portarci a valorizzare ogni momento della nostra vita verso il bene del prossimo e delle comunità in cui viviamo, ma anche verso la società in generale. La grande manifestazione mondiale di questa settimana sul clima promossa dai ragazzi delle scuole superiori per affrontare la tematica dei cambiamenti climatici dimostra che un altro mondo non solo è possibile, ma è necessario.  Riflettiamo nelle nostre Comunità su queste testimonianze e che il Signore ci dia la forza di moltiplicare il nostro impegno.
Carlo BERTUCCI, SR Lazio
Visite: 454