Notice: Undefined offset: 11 in /web/htdocs/www.masci-lazio.it/home/templates/blue-point/functions.php on line 36

"Quante donne sopraffatte dal peso della vita e dal dramma della violenza! Il Signore le vuole libere e in piena dignità".     Papa Francesco.

Intitolazione base scout Sala e campi MASCI ad Amatrice

Pubblicato: Martedì, 27 Giugno 2017
La settimana scorsa è stata importante per il MASCI e soprattutto per il Lazio  per due motivi.
La base di Sala (Rieti) è stata intitolata a Riccardo della Rocca. E' stata una giornata bella e emozionante. Una splendida giornata di sole ha fatto da cornice alla manifestazione che ha visto riuniti anche la Presidente nazionale, il vice Presidente Matteo Caporale, il Segretario nazionale Luigi Cioffi e altri componenti del comitato Esecutivo nazionale e de Consiglio Nazionale, oltre al Responsabile regionale AGESCI Francesco Scoppola e  parenti e amici stretti di Riccardo di cui ricordo in particolare Dino Gasparri. Unica nota dolente (per me ) una brutta caduta di cui sopporto ancora le conseguenze ma come sapete l'attività scout è un potente antidolorifico.
Sono partiti i campi di servizio per Amatrice. Come sapete sono quattro campi che coprono le quattro settimane di servizio dal 18 giugno al 16 luglio che il MASCI ha deciso di dedicare a quella terra particolarmente colpita con morte e distruzione. La prima squadra, dopo aver stabilito i contatti con il sindaco Pirozzi, si è focalizzata nel cosiddetto Campo Zerodove c'è il primo nucleo di 25 casette, ma sono state fatte delle ricognizioni anche alle frazioni di Bagnolo e Rocchetta (le frazioni sono 69).
E' stata una esperienza umana straordinaria con la gente che  ha aperto la porta di casa e si è confidata con il proprio dolore, ma senza rassegnazione. Abbiamo cercando di renderci utili con l'ascolto,  la manutenzione delle aree comuni e in particolare abbiamo cercato di pulire i giardini dalle erbacce, abbiamo regalato al nucleo cinquanta metri di tubo per l'acqua che  stanno utilizzando per i giardini comuni (le persone del luogo hanno già stabilito i turni ). Inoltre abbiamo realizzato una tettoia dove c'era una scheletro di struttura per consentire alla gente di ripararsi dal sole e dall'umidità nei momenti di incontro. I campi sono veri campi scout dove si prega, si fa vita comunitaria e anche qualche attività natura. La seconda squadra è attiva sul luogo da questa mattina e già stanno lavorando per predisporre un campo di bocce e per organizzare una festa a base di cous cous. L'obiettivo è quello di ricostituire una vera comunità dove il dolore dei ricordi possa convivere con la speranza e la solidarietà. Nella prossime settimane l'azione si estenderà a alcune frazioni che ci indicherà il sindaco, anche perché i campi di luglio saranno particolarmente numerosi e ci consentiranno maggiore presenza in più luoghi.
Per quanto riguarda il prossimo futuro, sulla base dell'esperienza maturata e delle verifiche a livello nazionale dopo i campi ci saranno tre opzioni
  • Proporre ulteriori campi nazionali  per il mese di settembre. Sarà necessario verificare la disponibilità di persone e le risorse (anche con ECCOMI).
  • Nel caso in cui a livello nazionale si intenda terminare l'esperienza, il MASCI Lazio potrebbe intraprendere da settembre iniziative autonome, di cui però dovremo valutare la fattibilità.  
  • Considerare conclusa l'esperienza dei campi di servizio e trovare altre modalità per stare vicino a quelle popolazioni.
Il MASCI Lazio ha anche la responsabilità logistica dei campi e un ringraziamento va a tutti coloro che si sono resi disponibili per un servizio logistico essenziale e che garantisce una efficace gestione del campo. Inoltre un grazie a ECCOMI che sta supportando questo progetto.
A presto.
Carlo
Visite: 219